il_municipio_di_lugano

Occupazione nel settore bancario: borse di studio per una riqualifica professionale?

Edoardo Cappelletti, Consigliere comunale del Partito Comunista, interroga il Municipio sulla possibilità di finanziare borse di studio per la riqualifica degli operatori della piazza finanziaria.

Interrogazione
Occupazione nel settore bancario: borse di studio per una riqualifica professionale?

Le difficoltà che stanno attraversando il settore bancario, con le relative conseguenze occupazionali e finanziarie, sono diventate ormai note. Sulle prime, basti constatare che la massa salariale cantonale è diminuita negli anni di quasi il 20%, mentre le unità impiegate dal 2004 al 2013 sono scese, con una forte incidenza nel luganese, da 7767 a 6465. Uno scenario che, in ragione della sua ampiezza, non può che richiedere una reazione concertata del mondo politico ed economico, al fine di garantire una maggiore stabilità alla piazza finanziaria. Bisogna perciò riconoscere che, seppur sensibilmente toccato dal declino del settore, il nostro Comune non dispone che di mezzi limitati per farvi fronte. Ciò non significa, tuttavia, che lo stesso non debba interrogarsi sulle possibili misure da adottare.

La questione occupazionale, ad esempio, è già stata oggetto di atti che sollevavano l’opportunità di sollecitare un progetto pilota previsto dalla LADI e dalla L-rilocc. L’importanza di investire nella riqualifica degli operatori bancari vieppiù espulsi dal settore, in questo senso, è stata da più parti ampiamente condivisa. Quest’ultimi infatti, per esperienza professionale e competenze, hanno buone possibilità di essere ricollocati anche al di fuori del ramo d’appartenenza. Un’opportunità questa, che può consentire non soltanto di predisporre una formazione necessaria ad affrontare le sfide future (come gli accordi Rubik), ma anche di stimolare la creazione di nuovi profili nell’ottica di riconvertire la piazza finanziaria (da indirizzare, quando possibile, verso attività economiche più promettenti). Il rafforzamento del profilo professionale, accompagnato da un dialogo con i centri di ricerca e il tessuto economico, costituisce pertanto una componente decisiva per il reinserimento del personale bancario.

Non a caso, le medesime conclusioni possono rintracciarsi nelle discussioni del Tavolo della crisi, nelle quali emergono fra l’altro interessanti proposte: fra le stesse, per esempio, figura la possibilità di finanziare borse di studio a sostegno della riqualifica professionale. Trattasi di una misura senz’altro positiva che, comportando dei costi relativamente contenuti, può rispondere in modo concreto alle difficoltà occupazionali del settore, rilanciando nel contempo una politica cittadina proattiva. A questo proposito, vale la pena ricordare che il Comune si è già dotato di un Regolamento per la concessione di Borse di studio, per il quale è prevista annualmente una somma da destinare allo scopo: l’applicazione della proposta, nel principio, non sarebbe perciò estranea alla realtà comunale.

Alla luce di quanto sopra, rivolgiamo al Municipio le seguenti domande:

1. Come giudica la proposta di implementare l’offerta di borse di studio comunali per la riqualifica degli operatori della piazza finanziaria, caldeggiata dalle raccomandazioni del Tavolo della crisi?

2. Quali sono, a sua conoscenza, le misure che il settore medesimo sta adottando per favorire il reinserimento professionale del personale in eccedenza? La Città coopera già in qualche modo a tal fine?

3. In quest’ottica sono già stati erogati sussidi ai sensi del Regolamento per la concessione di borse di studio ‘’Città di Lugano’’? Qualora non fosse il caso, si ritiene che l’attuale regolamento rappresenti comunque una base idonea al perseguimento dello scopo?

4. In caso di risposta negativa, come si pone rispetto alla creazione di un fondo mediante il quale finanziare borse di studio per il reinserimento dei dipendenti espulsi dal settore?

5. Quali misure ha inteso adottare per rispondere alla crisi occupazionale del comparto finanziario?
Come considera la possibilità di farvi rientrare, in tempo ragionevole, iniziative volte a estendere la concessione di borse di studio comunali?

Con ogni ossequio.

Edoardo Cappelletti, PC (Gruppo PS)

Advertisements

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...