Risultati delle elezioni comunali: Demis Fumasoli riconfermato!

m_9wmx

Lunedì 11 aprile sono arrivati i risultati delle elezioni comunali di Lugano, per quel che riguarda il Consiglio Comunale. La sezione luganese del PC si complimenta con il candidato Demis Fumasoli, il quale è stato rieletto con uno strepitoso risultato: 1420 voti preferenziali! 395 voti in più se si confrontano questi con quelli del 2013. A Demis l’augurio di una buona e fruttuosa legislatura in CC.

Per quel che riguarda Edoardo Cappelletti, egli ha ottenuto 968 voti personali, ed è, considerato il posto vacante dato dal municipale eletto, il primo subentrante.

In generale, siamo comunque contenti del fatto che tutti i candidati, rispetto al 2013, sono riusciti ad aumentare i proprio consensi personali. Ciò significa che il lavoro svolto è stato ripagato, e che bisogna essere spronati a fare ancora meglio in futuro!

Annunci

Occupazione nel settore bancario: borse di studio per una riqualifica professionale?

Edoardo Cappelletti, Consigliere comunale del Partito Comunista, interroga il Municipio sulla possibilità di finanziare borse di studio per la riqualifica degli operatori della piazza finanziaria.

Interrogazione
Occupazione nel settore bancario: borse di studio per una riqualifica professionale?

Le difficoltà che stanno attraversando il settore bancario, con le relative conseguenze occupazionali e finanziarie, sono diventate ormai note. Sulle prime, basti constatare che la massa salariale cantonale è diminuita negli anni di quasi il 20%, mentre le unità impiegate dal 2004 al 2013 sono scese, con una forte incidenza nel luganese, da 7767 a 6465. Uno scenario che, in ragione della sua ampiezza, non può che richiedere una reazione concertata del mondo politico ed economico, al fine di garantire una maggiore stabilità alla piazza finanziaria. Bisogna perciò riconoscere che, seppur sensibilmente toccato dal declino del settore, il nostro Comune non dispone che di mezzi limitati per farvi fronte. Ciò non significa, tuttavia, che lo stesso non debba interrogarsi sulle possibili misure da adottare.

Continua a leggere

Riforma III dell’imposizione delle imprese, un’ulteriore mannaia sulle finanze comunali?

Edoardo Cappelletti, Consigliere comunale del Partito Comunista, interroga il Municipio sulle possibili ricadute a carico del Comune provocate dalla RI imprese III e sulle conseguenti misure che lo stesso intende adottare per farvi fronte.

Interrogazione
Riforma III dell’imposizione delle imprese, un’ulteriore mannaia sulle finanze comunali?

Nel settembre del 2014 il Consiglio Federale ha avviato la procedura di consultazione sulla Riforma III dell’imposizione delle imprese (RI imprese III), la quale, nell’ottica di conformarsi agli standard internazionali e rafforzare l’attrattiva della piazza fiscale svizzera, si prefigge su scala cantonale di abbandonare i regimi privilegiati per le imprese estere e di abbassare le aliquote delle imposte sugli utili a tutte le società. Senza voler entrare nel dettaglio della riforma, fra le principali misure prese figura l’introduzione dei cosiddetti ‘‘licence box’’, vale a dire modelli che impongono in maniera preferenziale i redditi derivanti da beni immateriali. In merito all’imposta sugli utili, l’amministrazione federale ha invece stimato un abbassamento del tasso medio dall’attuale 21,8% al 16%, che colpirebbe in modo pesante le finanze pubbliche ticinesi. Ora, scaduta agli inizi del 2015 la consultazione, il governo ha incaricato il Dipartimento federale delle finanze (DFF) di elaborare entro giugno un messaggio da trasmettere alle Camere. Per la Confederazione sono previste perdite per oltre un miliardo di franchi all’anno, le quali, in ragione dell’attuazione perlopiù cantonale e comunale dei provvedimenti, andranno a ricadere massicciamente su quest’ultimi livelli istituzionali.

Continua a leggere

Tagli ai sussidi di cassa malati, quale la reazione del Municipio?

Edoardo Cappelletti e Demis Fumasoli, Consiglieri comunali del Partito Comunista, interrogano il Municipio di Lugano sulla possibilità di implementare il regolamento sociale comunale nel senso di coprire il taglio ai sussidi di cassa malati occorso ai redditi più modesti (un atto parlamentare analogo è stato presentato anche negli altri comuni in cui il PC dispone di Consiglieri comunali).


Interrogazione
Tagli ai sussidi di cassa malati, quale la reazione del Municipio?

Premessa

Il pagamento della cassa malati rappresenta, per i cittadini di Lugano, una delle voci di spesa più ingenti. In tale ambito, si considera infatti che oltre il 20% della popolazione residente sia beneficiaria di un sussidio cantonale. Se a questo dato aggiungiamo che il costo dell’affitto, oltre a risultare in costante ascesa, si attesta al di sopra della media cantonale, comprendiamo che i ceti meno abbienti sono soggetti a uno stress finanziario sempre più gravoso. A fronte di una tale situazione, compito dell’ente pubblico sarebbe quello di attuare una politica di solidarietà volta a fronteggiare le ripercussioni della crisi. La recente implementazione del regolamento sociale comunale, i quali margini di applicazione dipendono dal Municipio, sembra dunque essere in questo senso una base di partenza promettente.

Continua a leggere

Quali prospettive per le scuole medie di Lugano?

Edoardo Cappelletti, Consigliere comunale del Partito Comunista, interroga il Municipio sulla prospettata nuova destinazione delle scuole medie.

Interrogazione
Quali prospettive per le scuole medie di Lugano?

PREMESSA
Annosa è ormai la problematica che investe il Palazzo degli Studi, il cui sedime, edificato inizialmente per accogliere gli studi liceali, ospita attualmente anche i ragazzi iscritti alle scuole medie. L’impiego della struttura di cui sopra è stato più volte oggetto di dibattito (soprattutto per via della sua capienza insufficiente), facendo conseguentemente emergere la necessità di trovare una destinazione definitiva alle scuole medie. Alla base di questa considerazione, sta la convinzione secondo cui la qualità dell’insegnamento viene anche determinata dagli spazi nei quali viene impartito.

Continua a leggere

Spese locali con benefici regionali; quale contributo da parte dei comuni più ricchi?

Edoardo Cappelletti, Consigliere comunale del Partito Comunista, sollecita con un interpellanza il Municipio di Lugano sull’eventualità di coinvolgere finanziariamente i ricchi comuni dell’agglomerato nelle iniziative di rilevanza regionale, in un momento delicato per le casse cittadine.

Interpellanza
Spese locali con benefici regionali; quale contributo da parte dei comuni più ricchi?

Premesso che:
1. il quadro finanziario di molti Comuni limitrofi è relativamente florido e il moltiplicatore degli stessi, a comprovare la loro agiatezza economica, sovente minore di quello di Lugano e negli ultimi anni in diminuzione;
2. i cittadini dei Comuni di cui sopra usufruiscono e beneficiano di un ampio ventaglio di strutture e servizi interamente finanziati dalla Città di Lugano, che in virtù delle loro disponibilità dovrebbero contribuire a finanziare;
3. la solidarietà intercomunale, qualora finalizzata al sostegno da parte dei Comuni più ricchi nei confronti di quelli meno facoltosi, rappresenta un pilastro essenziale per un rapporto egualitario e di mutuo appoggio fra le componenti del Cantone.

Continua a leggere

Quali legami con lo Stato di Israele?

 Edoardo Cappelletti, Consigliere comunale del Partito Comunista, interroga il Municipio sulla partecipazione di Marco Borradori, sindaco di Lugano, al 65° anniversario della nascita dello Stato di Israele.


Interpellanza
Quali legami con lo Stato di Israele?

 

Apprendo dai media la partecipazione del Lodevole Municipio, tramite un suo rappresentante, al 65° anniversario della nascita dello Stato di Israele, nazione teocratica, che da oltre mezzo secolo perpetra il suo regime guerrafondaio e razzista ai danni del popolo palestinese. Calpestando e minacciando sistematicamente le norme internazionali, nonché la sovranità nazionale delle regioni limitrofe, Israele rappresenta il baluardo di quella tradizione coloniale che, gà scalzata grazie alla lotta dei popoli oppressi, si ripropone oggi con l’apartheid sionista nei Territori occupati. Ben oltre 50 sono infatti le risoluzioni ONU, tese a ripristinare i diritti civili degli abitanti palestinesi, che Israele si fregia di aver violato: inosservanza della Convenzione Internazionale sui Diritti Umani; adozione di misure coercitive degradanti e ingiustificate; deportazioni arbitrarie, sono solo alcune delle azioni aspramente condannate dalla Comunità internazionale. Ma la lista, ancor più lunga, potrebbe continuare.

Continua a leggere

Due comunisti entrano in Consiglio comunale!

In seguito a un’intensa campagna elettorale, la sezione Luganese del Partito Comunista apprende con entusiasmo i risultati usciti dalle urne. A prescindere dal danno provocato  da una bipolarizzazione mediatica fra i due contendenti sindaci,  il fronte unito della sinistra (PS-PC) è riuscito comunque a consolidare il suo Municipale e ottenere nove Consiglieri comunali (uno in meno del 2008) di cui ben due comunisti. Ad accedere alla carica istituzionale sono il già Consigliere comunale a Cadro Demis Fumasoli e il sindacalista studentesco nonché candidato al Municipio Edoardo Cappelletti, il quale sembrerebbe essere il più giovane Consigliere mai stato eletto.

Unire la sinistra in un progetto unitario di avanzamento sociale è stata pertanto una strategia pagante, che seppur concomitante a uno spostamento a destra dei rapporti di forza, ha portato i comunisti nel bastione economico del Cantone ed ha comportato la realizzazione di un gruppo progressista non troppo ridimensionato in Consiglio comunale (in questo senso, è bene ricordare che il seggio perso dai socialisti è stato acquisito dai Verdi, con i quali risulterebbe possibile costituire un’asse rosso-verde).
Gli esiti delle votazioni gettano quindi le basi per una stretta collaborazione fra comunisti e socialisti nel gruppo unitario in Consiglio comunale, al fine di rilanciare temi più volte ripresi congiuntamente e che incidono sulla quotidianità del cittadino: come l’alloggio, il trasporto pubblico e gli spazi di aggregazione.

Una menzione va infine ai candidati che si sono messi a disposizione per il Partito Comunista, che hanno lavorato con impegno magistrale per il buon esito della sinistra luganese e ai quali sono rivolti i più sinceri ringraziamenti (in ordine alfabetico per cognome): Stefano Araujo, Yasar Dastan, Hursit Kasikkirmaz,  Alessandro Valli.
Sezione Luganese del Partito Comunista