Emendamento: per un maggiore controllo democratico sul LAC

Emendamento al messaggio sulla costituzione di un ente autonomo per la gestione del centro culturale LAC
di Raoul Ghisletta, Edoardo Cappelletti

PROPOSTE

Emendamento art. 1, cpv. 4 dello Statuto: “Al LAC possono partecipare anche altri enti pubblici e/o privati, previa decisione del Consiglio comunale di Lugano.”
Emendamento art. 3, cpv. 2, prima frase dello Statuto: “Entro i termini stabili dal mandato di prestazione il LAC trasmette il Preventivo per l’anno successivo al Municipio, e tramite quest’ultimo, al Consiglio Comunale.”
Emendamento art. 8, cpv. 3 dello Statuto: “Il Consiglio comunale può nominare altri membri nel Consiglio direttivo, su proposta dei membri già designati del Consiglio direttivo.”
Emendamento art. 8, cpv. 5, ultima frase dello Statuto: “Per gli altri membri la durata è fissata dal Consiglio Comunale su proposta del Consiglio direttivo.”

Continua a leggere

Lugano, la formazione dei giovani davanti al risparmio!

apprendistato_fotoNell’ambito del preventivo 2015, le misure di rientro attuate dal Municipio di Lugano non potevano che essere svariate. A fronte di un disavanzo pari a circa 30 milioni di franchi, che avrebbe toccato i 65 milioni senza l’apporto di alcun correttivo, il risanamento finanziario viene posto infatti al centro dell’azione dell’esecutivo. Ciononostante, pur riconoscendo l’importanza di dare fiato alle finanze cittadine, il fronte progressista non può ridursi a recepire passivamente i risparmi proposti, ma deve invece porre in discussione quelli più delicati per la popolazione. E’ stato appunto il caso della soppressione del Nottambus, oggetto di un emendamento che ho presentato, ma purtroppo bocciato dal Consiglio comunale; così come della riduzione di 18 posti di formazione per gli apprendisti, anch’essa al centro di un emendamento promosso d’intesa con il Gruppo PS. E’ proprio sul contenuto di quest’ultimo, che trovo però importante spendere alcune parole.

Continua a leggere