Emendamento: per un maggiore controllo democratico sul LAC

Emendamento al messaggio sulla costituzione di un ente autonomo per la gestione del centro culturale LAC
di Raoul Ghisletta, Edoardo Cappelletti

PROPOSTE

Emendamento art. 1, cpv. 4 dello Statuto: “Al LAC possono partecipare anche altri enti pubblici e/o privati, previa decisione del Consiglio comunale di Lugano.”
Emendamento art. 3, cpv. 2, prima frase dello Statuto: “Entro i termini stabili dal mandato di prestazione il LAC trasmette il Preventivo per l’anno successivo al Municipio, e tramite quest’ultimo, al Consiglio Comunale.”
Emendamento art. 8, cpv. 3 dello Statuto: “Il Consiglio comunale può nominare altri membri nel Consiglio direttivo, su proposta dei membri già designati del Consiglio direttivo.”
Emendamento art. 8, cpv. 5, ultima frase dello Statuto: “Per gli altri membri la durata è fissata dal Consiglio Comunale su proposta del Consiglio direttivo.”

Continua a leggere

Annunci

SCuDo riceve 15 milioni in eredità: quale utilizzo e controllo?

Edoardo Cappelletti, Consigliere comunale del Partito Comunista, interroga il Municipio di Lugano sull’impiego e il controllo di un ingente lascito a favore di SCuDo, associazione finanziata in larga parte dall’ente pubblico ma che denota una gestione alquanto verticistica.

 

Interrogazione
SCuDo riceve 15 milioni in eredità: quale utilizzo e controllo?

Apprendiamo che il Servizio Cure a domicilio del Luganese (SCUDO) ha ricevuto 15 milioni di franchi in eredità. SCuDo, il servizio di assistenza e cura a domicilio di interesse pubblico del Luganese, è un’associazione di diritto privato (art. 60 e segg. CSS) esistente dal 2000, che è nota per una gestione alquanto verticistica da parte del suo presidente dr. Sergio Macchi e della maggioranza del Comitato (espressione, oltre che degli enti d’appoggio e volontariato, anche del Cantone e dei Comuni). A ciò si aggiunga che, in base allo statuto attuale, risulta avere scarsissimi poteri l’assemblea di SCuDo, la quale è principalmente composta dai delegati dei Comuni che fanno parte del Comprensorio, ossia Lugano, Paradiso, Massagno, Collina d’Oro, Sorengo, Capriasca, Ponte Capriasca, Muzzano, Melide, Campione, Bissone, Morcote, Vico-Morcote, Canobbio, Vezia, Origlio, Savosa, Comano, Porza e Grancia. All’assemblea di SCuDo partecipa inoltre un delegato per le seguenti associazioni: Associazione generazione più (OCST), ALTAIR (Associazione luganese trasporto andicappati e invalidi nella regione), Associazione “Il Centro”, Associazione Hospice Ticino / Hospice Lugano, Associazione Opera Prima, Associazione Triangolo, Associazione terza età, Croce Rossa – Sezione Luganese, FTIA Federazione ticinese integrazione andicap, Lega ticinese contro il cancro, Ordine dei medici del Canton Ticino, Pro Infirmis, Pro Senectute, Società svizzera sclerosi multipla, Trasporti Croce Rossa Svizzera Luganese-Mendrisiotto e Basso Ceresio, UNITAS.

Continua a leggere